Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Provincia Maria Regina della Pace

Atto riparativo

Accompagnare le giovani e i giovani

Nell'episodio dei discepoli di Emmaus, possiamo vedere che la pedagogia usata da Gesù è quella dell'ascolto. Si avvicina ai discepoli, valutando ciò che hanno nel loro cuore e accogliendo l'angoscia che hanno condiviso l'uno con l'altro. Nella nostra vita quotidiana spesso non accogliamo i giovani nelle loro realtà e particolarità; tante volte nell’accompagnamento, le nostre aspettative superano il nostro impegno di accoglienza e perdiamo di vista la loro esperienza di Gesù.

Illuminazione
Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona, si accostò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo. Ed egli disse loro: "Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?" Si fermarono con il volto triste” (Cf Lc, 24,15 -17)

 Vogliamo riparare

  • La tendenza ad allontanarci dalla realtà dei giovani, motivo che spesso non ci aiuta ad avvicinarli a Gesù.
  • La mancanza di sensibilità, di incanto e di incontro con i giovani per cercare di accompagnarli nelle diverse vocazioni della Chiesa.

Impegno di vita
Vogliamo ascoltare e amare i giovani vedendo in loro il volto di Dio e condividere la vita e la ricerca della risurrezione nelle diverse croci che devono affrontare.

Preghiamo 
Signore, aiutaci ad abbracciare coraggiosamente la missione di accompagnare i giovani più da vicino, convertendo le nostre azioni in pratiche profetiche nella vita di ciascuno.

Leggi tutto...

Atto riparativo

“Se qualcuno ti chiama di nuovo di’: parla Signore, che il tuo servo ascolta”. (1Sm 3,9)

La vita della gioventù è segnata da tante ferite causate dalle sconfitte della storia personale, dai desideri frustrati, dall’esperienza sfrenata della sessualità; da un’immediatezza esacerbata che conduce ad un vuoto esistenziale profondo, che si traduce in assenza di significato. Si tratta di cause che spingono a trascurare i sogni e le opzioni che i giovani sono chiamati a realizzare, compresa l’opzione vocazionale. Papa Francesco afferma che siamo chiamati ad accendere stelle nelle notti oscure della gioventù, per essere luci nella loro vita, per aiutarli nel loro processo di discernimento vocazionale.

Vogliamo riparare
La mancanza della priorità di tempo per ascoltare, accompagnare i giovani e proporre loro un progetto di vita, per aiutarli nel discernimento vocazionale.

Impegno di vita
In questa settimana mi impegno ad essere disponibile per ascoltare i giovani nella loro realtà di sofferenza, per superare la timidezza di parlare e proporre la vita religiosa come un modo di essere nel mondo.

Preghiamo:
Dio, Padre Misericordioso, ti affidiamo i giovani nei loro complessi percorsi di dolore, gioia e speranza; dona loro la grazia del discernimento vocazionale. Insegnaci ad ascoltarli, ad accompagnarli e ad amarli. Amen.

 

Leggi tutto...

Atto riparativo

Vocazioni

Cosa vogliamo

  • Costruire una cultura vocazionale, uno stile di vita che affascina, ogni giorno, con la proposta di Gesù, nella costruzione del Regno.
  • Avvicinarsi ai giovani nelle loro diverse realtà, per accompagnargli in un cammino di fede, per aiutarli a sperimentare l’amore di Dio e fare una proposta vocazionale.
  • Costruire comunità formative (religiose e laicali) che accolgano i giovani con criteri evangelici e passiologici, senza chiudersi all’azione dello Spirito nella diversità.
  • Aprire la porta delle nostre comunità (religiose e laicale) e dei nostri cuori ai giovani e alle famiglie; essere annunciatori di speranza nel seguire il Crocifisso.

Vogliamo riparare

  • La mancanza di convinzione del valore della preghiera per risvegliare e coltivare vocazioni autentiche,
  • La mancanza di una testimonianza gioiosa, la distanza della gioventù per le condizioni che imponiamo tramite linguaggio o stile di vita incomprensibili,
  • Vogliamo riparare la nostra timidezza nell’annuncio del carisma passionista

Impegno di vita

  • Intensificare la nostra preghiera personale e comunitaria
  • Aprire le orecchie ed il cuore all'ascolto dei giovani
  • Presentare il carisma passionista (la vita religiosa e laicale) ai giovani e ai laici adulti come un modo di realizzare il Sogno di Dio.

Preghiamo
O Dio, sorgente di vita, sostienici nelle nostre fragilità e ispira nei giovani il desiderio di consacrarsi a te e al tuo servizio; ti preghiamo anche per i laici che desiderano di far parte della comunità laicale. Maria, Madre, Maestra e Guida ci aiuti a testimoniare la gioia della nostra vita, l’esperienza della misericordia ricevuta e donata, come Gesù ci ha chiesto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.