Atto riparativo

“Ero emigrante e tu mi hai dato il benvenuto”

Vogliamo riparare il danno che viene fatto alle persone quando non sono accolte nei diversi Paesi che chiudono i confini impedendo il loro arrivo via terra e via mare. Guardiamo il Cristo, che con le sue braccia aperte abbraccia l’umanità e rende tutti i popoli un solo popolo. 
Facciamo eco alle parole di Papa Francesco, che in tanti momenti ci ha chiesto di accogliere, proteggere, promuovere e inserire nella società gli immigrati.

Vogliamo riparare 
Il nostro atteggiamento di egoismo, indifferenza, di non accoglienza, di silenzio davanti alla loro presenza nelle nostre strade.

Ci impegniamo a: 
– Pregare perchè i politici promuovano strategie di accogienza e di umanità
– Là dove è possibile, collaboriamo con le iniziative di è promozionee di aiuto ai migranti.

RECENTI