Atto riparativo

Atto Riparativo
Terza Settimana (18-06-2021)
Vice-Provincia Santo Spirito

Ingiustizia Sociale

“Imparate a fare il bene, ricercate la giustizia, soccorrete l’oppresso, rendete giustizia ‘fano, difendete la causa della vedova “. (Isaia 1:17)
Essenziale per il raggiungimento di questi obiettivi nazionali è l’imperativo morale di garantire la giustizia sociale e il rispetto della dignità umana. La grande tradizione biblica impone a tutti i popoli il dovere di ascoltare la voce dei poveri. Ci invita a spezzare i vincoli dell’ingiustizia e dell’oppressione che danno luogo a disuguaglianze sociali evidenti, e in effetti scandalose. Riformare le strutture sociali che perpetuano la povertà e l’esclusione dei poveri richiede innanzitutto una conversione della mente e del cuore. (Primo discorso di Papa Francesco nelle Filippine, 16 gennaio 2015)

Vogliamo riparare:
Per le occasioni nelle quali non abbiamo realizzato il bene e cercato la giustizia
Per i nostri atteggiamenti, i comportamenti e le parole razziste che sminuiscono gli altri
La mancanza del nostro interesse verso le vedove, gli orfani e le persone sfruttate e oppresse
Per i momenti in cui non siamo riuscite a far sentire la nostra voce per chi non ha voce

Impegno di vita:
Dedichiamo un po’ di tempo per visitare Gesù nell’Eucaristia e per offrire a Lui le sofferenze presenti in tante situazioni di ingiustizia sociale. Cerchiamo di aumentare la nostra solidarietà verso coloro che lottano nelle nostre comunità e in tutto il mondo.

Preghiamo:
Eterno Dio Uno e Trino, noi preghiamo per i più poveri e i più vulnerabili. Non parliamo solo di giustizia, ma attraverso la tua bontà, apri i nostri occhi per vedere la dignità, la bellezza e il valore di ogni essere umano. Apri le nostre menti per capire che tutti i tuoi figli sono fratelli e sorelle nella stessa famiglia umana e possa il tuo cuore di amore e grazia fluire attraverso di noi verso coloro che sono nel bisogno. Guarda con compassione tutti coloro che stanno subendo perdite, povertà o ingiusta discriminazione. Signore, che la tua giustizia prevalga in ogni vita. Amen.

RECENTI