NOVENA ALL’IMMACOLATA 2° GIORNO

NOVENA ALL’IMMACOLATA

30 NOVEMBRE – SECONDO GIORNO
Maria Madre della Divina Grazia.
(Sant’Andrea, Apostolo – Festa)

Intenzione: Per gli ammalati.

P. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
La Vergine Maria è “Madre della divina grazia”. La madre concepisce, genera, gestisce, dona alla luce la vita. Questa vita va nutrita, custodita, aiutata nel suo crescere. La Vergine Maria ha concepito nel suo grembo la divina grazia che è Cristo e l’ha data all’umanità, accompagnandola fino al momento del suo compimento. Dall’inizio fino al giorno, anzi fino all’ora della perfezione assoluta, Maria è stata Madre della divina grazia. Ma questo non è tutto. Alla croce non finisce il mistero di Maria quale “Madre della divina grazia”.

Lettura biblica (Lc 2, 1- 7)
In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirino. Andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. Anche Giuseppe, che era della casa e della famiglia di Davide, dalla città di Nazareth e dalla Galilea salì in Giudea alla città di Davide, chiamata Betlemme, per farsi registrare insieme con Maria sua sposa, che era incinta. Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo”.

Canto:

P. Maria, Madre della Divina Grazia, la Parola di Dio in te si è fatta carne. Aiutaci a rimanere in ascolto attento della voce del Signore: il grido dei poveri non ci lasci mai indifferenti, la sofferenza dei malati e di chi è nel bisogno non ci trovi distratti, la solitudine degli anziani e la fragilità dei bambini ci commuovano, ogni vita umana sia da tutti noi sempre amata e venerata.

Preghiamo insieme
O Dio, che nel mirabile disegno del tuo amore hai voluto che Maria desse alla luce l’Autore della Grazia e fosse in modo singolare associata all’opera della redenzione, per la potenza delle sue preghiere, donaci l’abbondanza delle tue grazie e guidaci al porto della salvezza. Per Cristo nostro Signore. Amen.

RECENTI