Archivi categoria: Cause di Beatificazione

La vita di questa giovane immigrata napoletana poteva essere vissuta come una tragedia. Partita con altri fratelli e sorelle per il Canada in cerca di una vita migliore vede crollare i suoi sogni a causa di una malattia che per lunghi anni le devasta il corpo ma non lo spirito. Anche se confinata in un ospedale di Toronto riesce a coronare il suo sogno: essere religiosa. Dal suo letto di dolore, diventato la sua cattedra, visse la missione di portare gioia e serenità a tante persone smarrite e sfiduciate.

La storia di Sr Carmelina Tarantino, figlia di Saverio Tarantino e Annunziata Fiore, è quella di una giovane emigrante veramente singolare. La si vede ritratta sul letto: la sua cattedra, con i capelli sciolti sulle spalle, il Crocifisso tra le mani e l’abito da passionista. Figlia di una numerosa famiglia di Liveri di Nola, vicino Napoli, emigrata in Canada nel 1964. Una nostra contemporanea che ha conosciuto le fatiche del distacco dalla patria e l’insicurezza del futuro.

Leggi tutto

La vita di Madre Marie Marthe è connotata dallo spirito missionario. Dio la chiama ad essere fondatrice di una congregazione. Dopo una florida primavera di vocazioni subentra una lunga notte oscura che minaccia la sopravvivenza dell’opera. Nulla turba lo spirito di Marthe, abbandonata alla volontà di Dio, attenta alla sua voce e alle sue esigenze di Crocifisso che la porta alle altezze dell’amore più vero. La fusione con la Congregazione delle Suore Passioniste suggella un incontro realizzatosi nel segno dell’arricchimento reciproco.

Anche la storia di Madre Marie Marthe Vandeputte, belga, fondatrice delle Suore Missionarie della S. Croce, unitesi il 28 settembre 1968 alla Congregazione delle Suore Passioniste di S. Paolo della Croce, è un mistero di Dio.
Essa conobbe le fatiche e le gioie della fondazione, un meraviglioso sviluppo missionario e poi un incomprensibile declino che mise a dura prova la sua fede.

Leggi tutto

Temperamento forte, audace, creativo, Antonietta, figlia di immigrati italiani in Brasile, sperimentò nella sua fanciullezza il dolore del tradimento, del difficile passaggio dall’agiatezza alla povertà, dell’abbandono degli amici e il dramma della solitudine. A 15 anni, prima di accostarsi all’eucarestia ebbe il coraggio di perdonare gli autori del dramma familiare. Da allora la sua avventura fu un volo d’aquila verso le altezze dell’amore divino concretizzato nel servizio alle persone più emarginate.

Definita la suora del perdono Sr Antonietta Farani ha vissuto la sua esistenza nel segno di un amore totale, gratuito ed entusiasta.

Prima figlia di una coppia di italiani – Giuseppe Farani e Raffaella Milito oriundi di Sapri – emigrati in Brasile nacque a Curitiba il 29 luglio 1906 ricevendo il nome di Maria Concetta.

Leggi tutto

Una donna laica, sposa e madre di famiglia che ha saputo coniugare in maniera eccezionale i suoi impegni sociali e familiari con quelli relativi alla fondazione di una comunità dove ex-prostitute e giovani di buona famiglia condividevano la vita nel segno dell’unica misericordia che le aveva salvate. Un progetto profetico a servizio della Chiesa e della società che testimonia ieri come oggi, la possibilità di vivere e annunciare la solidarietà e la comunione senza barriere e pregiudizi di razza, di esperienze e di culture.

Maria Maddalena nasce a Firenze l’11 novembre 1771 dalla nobile famiglia de’ Frescobaldi. A 19 anni sposa il marchese Pier Roberto Capponi. Ha quattro figli ma perde una dopo l’altra le tre bambine mentre le resta solo Gino.

Leggi tutto

4/4