Suore Passioniste
Menu
Con Maria credo nel Figlio di Dio

Con Maria credo nel Figlio di Dio

Il giorno 6 agosto 2...

Festa di Maria Addolorata

Festa di Maria Addolorata

La festa di Maria Ad...

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

L'albero della Croce...

Scuola Beata Giovanna

Scuola Beata Giovanna

La comunità educativ...

Atto riparativo

Atto riparativo

Amare i nemici Nel ...

Messaggio di solidarietà alle Suore Missionarie Saveriane

Messaggio di solidarietà alle Suore…

Pubblichiamo il mess...

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino @ 100 anni…

Cisternino, 100 anni...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

A te, piccola e umil...

Formazione delle Superiore a Casa Madre

Formazione delle Superiore a Casa M…

La formazione delle ...

Novena di Maria Addolorata

Novena di Maria Addolorata

Maria, Madre di Cris...

Prev Next
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Novembre 2020

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA - 3° giorno

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA
(Dall'ispirazione di P. Antonio Rungi cp)

3° giorno - 1 dicembre
MARIA, MADRE DELLA GIOIA

Introduzione: Oggi guardiamo a Maria “che sa trasformare una grotta per animali nella casa di Gesù, con alcune povere fasce e una montagna di tenerezza.”

Dal Vangelo secondo Luca Lc 1, 8-14
C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma l'angelo disse loro: «Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia». E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva: «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama».

Dal Magistero di Papa Francesco
Maria ci permette di comprendere che cosa significa essere discepoli di Cristo. Lei, da sempre prescelta per essere la Madre, ha imparato a farsi discepola. Il suo primo atto è stato quello di porsi in ascolto di Dio. Ha obbedito all’annuncio dell’Angelo e ha aperto il suo cuore per accogliere il mistero della maternità divina. Ha seguito Gesù, mettendosi in ascolto di ogni parola che usciva dalla sua bocca; ha conservato tutto nel suo cuore ed è diventata memoria vivente dei segni compiuti dal Figlio di Dio per suscitare la nostra fede.

Preghiera
Maria, donna dell’ascolto, rendi aperti i nostri orecchi; fa’ che sappiamo ascoltare la Parola del tuo Figlio Gesù tra le mille parole di questo mondo; fa’ che sappiamo ascoltare la realtà in cui viviamo, ogni persona che incontriamo, specialmente quella che è povera, bisognosa, in difficoltà.
Maria, donna della decisione, illumina la nostra mente e il nostro cuore, perché sappiamo obbedire alla Parola del tuo Figlio Gesù, senza dubbi; donaci il coraggio della decisione, di non lasciarci trascinare perché altri orientino la nostra vita.
Maria, donna dell’azione, fa’ che le nostre mani e i nostri piedi si muovano “in fretta” verso gli altri, per portare la carità e l’amore del tuo Figlio Gesù, per portare, come te, nel mondo la luce del Vangelo. Amen.

Preghiamo insieme
Maria, fonte della nostra gioia, gaudio e letizia della nostra vita, donaci di assaporare la vera gioia, accogliendo Gesù Cristo ogni attimo nella nostra vita, per dialogare con Lui nel segreto del nostro cuore. Amen.

Canto Mariano

Leggi tutto...

Montepuez, Mozambico.

Montepuez, Mozambico. Tra mille difficoltà, le nostre Sorelle continuano la loro missione in Mozambico, una terra dilaniata dal terrorismo, che in questi ultimi mesi sta causando tanto dolore. Migliaia di persone lasciano i loro villaggi, attaccati da bande di terroristi, fuggendo senza poter prendere nulla con sè... Approdano nelle città e nei villaggi ritenuti più sicuri, senza un alloggio, nè cibo. Le Suore ci raccontano che nella casetta che si intravvede alle spalle delle Suore, vivono attualmente 28 persone, tutte fuggite dal proprio villaggio. La povertà è estrema, eppure i poveri condividono volentieri il poco che hanno. Accompagniamo con la preghiera e, perchè no...? anche con un piccolo aiuto, questa situazione.

Leggi tutto...

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA - 2° giorno

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA
(Dall'ispirazione di P. Antonio Rungi cp)

2° giorno - 30 novembre
MADRE SOLLECITA NELLA VISITAZIONE

Introduzione: Il “ Magnificat” è la risposta di Maria alla promessa di Dio che mi ama se sono povero, affamato, umile: mi soccorre per sempre con la sua misericordia; mi disperde se non lo temo, rigetta la mia superbia, la mia ricchezza, la mia sopraffazione. L’umanità, da sola, lotta tra il bene e il male, stenta a credere, cade ma anela a risorgere. L’antifona ci invita a guardare a Maria soccorritrice dell’umanità, porta sempre aperta del cielo. Per mezzo di Maria, Gesù è venuto al mondo, regna su di esso fino al compimento della sua salvezza.

Dal Vangelo secondo Luca 1,39-56
In quei giorni, Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne, e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore». Allora Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore, e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore.

Dal Magistero di Papa Francesco (E.G. 24)
La Chiesa “in uscita” è la comunità di discepoli missionari che prendono l’iniziativa, che si coinvolgono, che accompagnano, che fruttificano e festeggiano… La comunità evangelizzatrice sperimenta che il Signore ha preso l’iniziativa, l’ha preceduta nell’amore (cfr 1 Gv 4,10), e per questo essa sa fare il primo passo, sa prendere l’iniziativa senza paura, andare incontro, cercare i lontani e arrivare agli incroci delle strade per invitare gli esclusi. Vive un desiderio inesauribile di offrire misericordia, frutto dell’aver sperimentato l’infinita misericordia del Padre e la sua forza diffusiva. Osiamo un po’ di più di prendere l’iniziativa!

Preghiamo insieme
Maria, vergine allietata da Dio, suggerisci al nostro cuore parole di verità sulla gioia. Dobbiamo capire l’equivoco delle nostre illusioni. Vogliamo trovare come te esultanza in Dio. Crediamo che questo è possibile, anzi che è dato ogni giorno dal Signore; intercedi per noi, troppo mesti nella vita. Amen

Canto Mariano

Leggi tutto...

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA - 1° giorno

INTRODUZIONE

“La festa dell’Immacolata Concezione esprime la grandezza dell’amore di Dio. Egli non solo è Colui che perdona il peccato, ma in Maria giunge fino a prevenire la colpa originaria, che ogni uomo porta con sé entrando in questo mondo. E’ l’amore di Dio che previene, che anticipa e che salva. L’inizio della storia di peccato nel giardino dell’Eden si risolve nel progetto di un amore che salva. Le parole della Genesi riportano all’esperienza quotidiana che scopriamo nella nostra esistenza personale. C’è sempre la tentazione della disobbedienza, che si esprime nel voler progettare la nostra vita indipendentemente dalla volontà di Dio. E’ questa l’inimicizia che attenta continuamente la vita degli uomini per contrapporli al disegno di Dio. Eppure, anche la storia del peccato è comprensibile solo alla luce dell’amore che perdona. Il peccato si capisce soltanto sotto questa luce. Se tutto rimanesse relegato al peccato saremmo i più disperati tra le creature, mentre la promessa della vittoria dell’amore di Cristo rinchiude tutto nella misericordia del Padre. La parola di Dio non lascia dubbi in proposito. La Vergine Immacolata è dinanzi a noi testimone privilegiata di questa promessa e del suo compimento” (Papa Francesco).

Il tempo dell’Avvento ci introduci in un periodo speciale di preparazione al rinnovarsi del mistero dell’Incarnazione del Verbo di Dio fattosi uomo nel grembo di Maria e «nell’umanità di Maria si condensano tutti gli ingredienti della Salvezza. Il Vecchio e il Nuovo si incrociano nel cuore di questa donna. Nella sua storia, tutta la storia trova il suo centro. Perché lei è il perimetro dentro cui il nocciolo di ogni cosa si racchiude. È il recinto dentro cui l’infinito si fa finito, si rende visibile, palpabile, guardabile» (D. Luigi Maria Epicoco).

1° giorno - 29 novembre:
MARIA, MADRE DELLA SPERANZA

Introduzione:
Oggi guardiamo a Maria “contemplativa del mistero di Dio nel mondo, nella storia e nella vita quotidiana”, “donna orante e lavoratrice a Nazaret” che accoglie il Verbo della Vita.

Dal Vangelo secondo Luca 1, 26-33
Nel sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te». A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».

Dagli Scritti di San Paolo della Croce
Chi più vuol piacere a Maria Santissima bisogna che più s'umili, più s'annichili, perché Maria fu la più umile fra tutte le creature e perciò piacque a Dio più di tutti per la sua umiltà. Preghi Maria santissima che non tardi più ad impetrarle la grazia d'essere vera umile e tutta virtuosa, tutta fuoco d'amore e le dica che se vuole far la carità di ferirle il cuore con un acuto dardo d'amore, che penetri ben a fondo la spada o lancia, sta in sua mano. Faccia in questa solennità ciò che lo Spirito santo la muoverà a fare, e non stia attaccata a ciò le dico io, ma lasci l'anima in libertà di volare dove l'attrae il Sommo. Bene. La preghi anche per me e per i presenti bisogni di santa Chiesa e di tutto il mondo e per le anime del purgatorio, e massime per chi siamo più obbligati a pregare, per questa minima congregazione, che Maria Santissima la protegga e la provveda di santi operai, perché lei è la tesoriera delle grazie e Sua Divina Maestà vuole che passino per le sue mani.

L. Beata Maria Vergine Immacolata, con rinnovata gratitudine per la tua presenza materna uniamo la nostra voce a quella di tutte le generazioni che ti dicono beata. Celebriamo in te le grandi opere di Dio, che mai si stanca di chinarsi con misericordia sull’umanità, afflitta dal male e ferita dal peccato, per guarirla e per salvarla. Ci lasciamo raggiungere dal tuo dolcissimo sguardo e riceviamo la consolante carezza del tuo sorriso. Custodisci la nostra vita fra le tue braccia: benedici e rafforza ogni desiderio di bene; ravviva e alimenta la fede; sostieni e illumina la speranza; suscita e anima la carità; guida tutte noi nel cammino della santità. Insegnaci il tuo stesso amore di predilezione per i piccoli e i poveri, per gli esclusi e i sofferenti, per i peccatori e gli smarriti di cuore: raduna tutti sotto la tua protezione e tutti consegna al tuo diletto Figlio, il Signore nostro Gesù.

Preghiamo insieme:
Santa Maria, Madre di Dio, Madre nostra, insegnaci a credere, sperare ed amare con te. Indicaci la via verso il suo regno! Stella del mare, brilla su di noi e guidaci nel nostro cammino! Amen.

Canto Mariano

(Riflessione di P. Antonio Rungi cp)

Leggi tutto...

PRIMA DOMENICA DI AVVENTO

Vieni, Signore Gesù, vieni a salvarci,
ad 
accendere in noi la fiamma della fede
perché possiamo attraversare quella porta
che ci fa entrare nella piena comunione
con te e con il 
Padre, animati dallo Spirito.
Insegnaci ad ascoltare: ascoltare le tue parole
che si fanno conoscere l’amore del Padre
ascoltare i nostri fratelli e sorelle
in cui ti 
manifesti e ci sei vicino ogni giorno .

Leggi tutto...

Atto riparativo

27 novembre (Atto riparativo * Provincia Immacolata)

Tema: Ecologia

"O tutti o nessuno, o tutto o niente, uno solo non può essere salvato" (Bertolt Brecht)
... io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza…(Gv 10, 10)
Ci troviamo ad una svolta critica nella storia del Pianeta, in un momento in cui l'umanità deve scegliere il suo futuro. Man mano che il mondo diventa sempre più interdipendente e fragile, il futuro riserva allo stesso tempo grandi pericoli e grandi opportunità. Per progredire dobbiamo riconoscere che, pur tra tanta magnifica diversità di culture e di forme di vita, siamo un'unica famiglia umana e un'unica comunità terrestre con un destino comune. Dobbiamo unirci per costruire una società globale sostenibile, fondata sul rispetto per la natura, sui diritti umani universali, sulla giustizia economica e sulla cultura della pace. Per questo fine è imperativo che noi, i popoli della Terra, dichiariamo la nostra responsabilità gli uni verso gli altri, verso la grande comunità della vita, e verso le generazioni future. (Preambolo, Carta della Terra).

In questa settimana vogliamo riparare: l’egoismo nostro e degli altri che ci fa scartare gli indifesi, il consumismo sfrenato a scapito dei più poveri, la mancanza di solidarietà,

Impegno di vita:
• prendersi cura della casa comune che Dio ha creato per noi e vivere in prima persona la solidarietà
• prendere coscienza dei limiti del nostro pianeta ,
• avvicinarci a chi subisce le conseguenze di questi abusi: i poveri, le donne e i bambini ...
• ripensare le nostre pratiche di consumo e imparare a ridurle concretamente

Preghiera: Signore, apri i nostri cuori a una vera conversione ecologica. Fateci sentire figli e figlie della nostra casa comune, di cui prenderci cura, rispettare e condividere ciò che ci dai come segno del tuo amore misericordioso. Amen.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Ultimi video

Congregazione Passioniste Display Social Media Icons beautifully using CSS3
Congregazione Suore Passioniste
di San Paolo della Croce

Curia Generalizia
Via Don Carlo Gnocchi, 75
00166 ROMA

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.